domenica 30 novembre 2008

Aggiungi un posto a tavola!

Fin da piccola il pranzo della domenica ha rappresentato un momento bellissimo, irrinunciabile. con la famiglia tutta riunita intorno al tavolo, il pranzo finalmente consumato senza fretta e con i piatti più buoni e golosi. Devo confessare che da quando sono andata via di casa per trasferirmi a Pisa una delle cose che mi è mancata di più sono stati, appunto, i pranzi domenicali consumati nella mia casa di Roma, nel luogo più accogliente di tutti e circondata dalle persone a cui voglio bene. Oggi questa atmosfera si è rinnovata: ho preparato un pranzo per i miei amici (non in formazione completa, ma quelli presenti sono sicuramente tra i più amati). Sin dalla mattina ho provato gusto nel preparare le cose che mi vengono meglio per loro, assaporando il momento in cui sarebbero entrati (alcuni di loro per la prima volta nel mio nuovo nido), in cui li avrei portati a visitare la casa e ci saremmo finalmente seduti tutti intorno al tavolo. E le aspettative non sono state deluse: ho gustato tutti i momenti di questo pranzo, mi sono soffermata a lungo a guardarli ed ascoltarli uno ad uno, abbiamo mangiato, spero (ma direi di si) di gusto, abbiamo scherzato, ci siamo divertiti e mi sono sentita come quando ero bambina ed eravamo, io e i miei parenti, seduti nella nostra sala. Ora sono sul divano e da quando se ne sono andati ho ripensato spesso a questa domenica e alle belle sensazioni che mi ha lasciato. Grazie per essere venuti e grazie perchè è sempre un piacere trascorrere del tempo con voi: mi sono sentita come ad un pranzo di famiglia.

31 Hanno visitato il nido:

Aglaia ha detto...

che meravigliosa sensazione,che da tempo non ho più ahimè!!
congratulazioni anche per il nido nuovo;-)
un abbraccio;-***

digito ergo sum ha detto...

come non essere d'accordo con te?

una festa nella festa, un evento ogni volta particolare, anche se seNpre uguale...

un abbraccio

Trinity ha detto...

Che bello... non so rinunciare ai pranzi della domenica :)

Bruja ha detto...

...sicuramente non parlo solo a nome mio....il pranzo è stato buonissimo...forse perchè intorno a quel tavolo e su tutte le pietanze c'era un ingrediente speciale...tutto il bene che ci vogliamo....

Adriano Smaldone ha detto...

Buon inizio di settimana e buona gestione del blog. Sono stato premiato per la 2 volta e sono molto soddisfatto e ho messo una canzoncina Puo darsi che se non leggio cio che c'e scritto sotto fraintendi se vuoi passa da me e lasci un kommento ok?? ciao ciao Salute!!

GlitterVictim ha detto...

Che bello! A casa mia invece di tradizioni purtroppo non ne abbiamo mai avute, il pranzo della domenica è spesso uguale a quello di un comune giovedì.

GlitterVictim ha detto...

PS. il giorno che avrò una family tutta mia cavolacci loro la domenica sarà il sacrosanto giorno delle lasagne :-DDD

Caty ha detto...

una tavola che riunisce e scalda il cuore , fà dimenticare la malinconia e regala qualche risata :-) .è bello vedere tanta amicizia .

Alberto ha detto...

Capisco, eccome!
Famiglia per me erano anche questi pranzi, con noi tutti seduti, il televisore spento, i pasticcini caldi perché "bisogna santificare le feste" e una gioiosa complicità a ogni sorriso...

Bello, sì.

Adesso è un altro periodo, però. :-/

Un abbraccio nostalgico :-)

Maresa Cilumbriello ha detto...

Eh si, Scricciolo, è stata una domenica speciale...hai ragione, è stato come essere in famiglia, quella famiglia che è lontana e che in certi momenti mi manca da morire; c'era così tanto calore tra noi che abbiamo dimenticato per qualche ora il maltempo che si stava scatenando fuori dal tuo nido!
Bisogna ripetere no?
Un abbraccio forte forte dai "patanelli"

AndreA ha detto...

Da ciò che traspare dalle tue parole è stata davvero una bella giornata! :-)

Un abbraccio, a presto!! :-)

ARMANDO PARIS ha detto...

QUANTO MI MANCANO QUEI BEI PRANZETTI ROMANIIIIIIIIIIII!

PERò SICCOME Sò CUCINARE BENISSIMO ME LI RIPRODUCO BENE ANCHE FUORI REGIONE! PERò SENZA L'ARIA DI ROMA NON è LA STESSA COSA!

UN ABBRACCIO

stella ha detto...

Scricciolo mi fa piacere questo tuo senso di appagamento.

Invita più spesso questi tuoi amici.

Un abbraccio

anna righeblu ha detto...

E' una bellissima sensazione: sentirsi appagati nella semplicità dello stare insieme, con gioia...
Sono felice per te! :-*

Renata ha detto...

Certamente si sta bene nel nido accogliente di Scricciolo ! Una padrona di casa così amorevole ed affettuosa, un buon profumino che ti accoglie assieme ad un sorriso e....il gioco è fatto !
E' consentita....una briciola di benevola invidia ? Si, Dai ! Ho detto benevola, quindi...perdonabile. Ti abbraccio. muccina.

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Bella sensazione.. ma qualcuno ha portato le pastarelle?

un abbraccio, Virgilio

Maurizio ha detto...

La splendida sensazione di "appartenenza" reciproca... respirare l'aria della "famiglia".... è un dono... e a volte non lo sappiamo apprezzare...
Un abbraccio di cuore

Chit ha detto...

Complimenti per la belissima trovata e una tiratina d'orecchie per non aver avvisato il Chit.
Alla mia età tanto mangio e poi mi viene l'abbiocco, non disturbo più neanche ... :-D

Un abbraccio e... un pizzico d'invidia, si, vista l'elenco dei partecipanti ;-)

Trinity ha detto...

Ciao, passato bene il fine settimana??

Baol ha detto...

Beh, ma se ti piace avere persone a pranzo io mi autoinvito! :P


Ciaoooooooo

chicasabrosa ha detto...

Bè mancavo solo io a questa tavola. Che dici si può ripetere il prox we?
Baci

freespiritman ha detto...

Ciao scricciolo, un pò ti invidio, con questo post, hai fatto rivire in tutti noi un momento di nostalgia per le cose perdute.
Un abbraccio grande!!!
Ma dove sei sparita?
Free

Xav. ha detto...

Ciao se desideri uno scambio di Link lasciami un commento sulla sezione "scambio Link" del mio sito FolleRumba!

http://follerumba.blogspot.com/

Ciao Ciao

Morwsna ha detto...

ma che carina... anch'io ho questa usanza in casa.. usanza che ancora si ripete per le mie sorelle... tutte le domeniche pranzo in casa e visto che giá di nostro eravamo sei, immaginati adesso con mariti e figli... mi manca molto... il profumo dalla cucina appena sveglia.. mia madre girando da una parte all'altra, pulendo e riordinando con tutte le porte aperte in pieno inverno.. brrr... e poi dalle 12 iniziano ad arrivare tutti... iniziano le grida, le risa, le chiacchere, chi entra nella cucina a rubacchiare una patata fritta o una polpetta, chi rimane al caldo nel salone aspettando i piatti, chi accende la tv etc... tra 2 domeniche rivivró questa atmosfera.. non vedo l'ora

Renata ha detto...

Ciao Scricciolo! Ti ho già detto che il tuo nido è delizioso e questo post lo conferma.Non passo con frequenza,ma con todo mi carino siempre te tengo en mi pensamiento. Mil besitos para ti.

Manù ha detto...

Vorrei lasciarti qui i miei auguri di Natale e sappi anche che il giorno di Santo Stefano sulla mia tavola ci sarà la carbonara. Penserò a te fin dalla prima forchettata. Buon Natale!

Alberto ha detto...

Un caro augurio di felice Natale e sereno inizio di 2009!!!

Un abbraccio amicale :-)

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny